Burgman Club Italia

|
Scritto da Super User salvo
Visite: 108
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
MotoGP 2020, Lucchinelli: “Marquez non ha avuto paura né di Rossi né di Lorenzo”
MotoGP news – La categoria regina del Motomondiale è dominata da Marc Marquez, che negli ultimi sette anni ha vinto sei titoli. Marco Lucchinelli ha spiegato, dal punto di vista del pilota, quello che Marquez è riuscito a fare in pista e con gli avversari, da cui ha assimilato i segreti migliorandosi in maniera costante
 
"Corre sopra i problemi"
Dal 2013 al 2019 Marc Marquez ha vinto sei volte il titolo iridato, ovvero fatta eccezione solo per il 2015. Lo spagnolo ha svolto lo scorso anno una stagione quasi impeccabile, riuscendo a scrivere anche il nuovo record di punti ottenuti ed è difficile pensare che nel prossimo futuro qualcuno possa effettivamente batterlo. L’ex pilota Marco Lucchinelli ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport:  “Marquez si è ritrovato il talento addosso e ha avuto la fortuna di essere nato nell’era della modernità. Ha potuto vedere come correvano quelli prima di lui e ha potuto studiare i circuiti al pc. Io all’epoca guardavo Sheene, Agostini e Roberts”. Il 26enne ha battuto in pista, in primis, Valentino Rossi, il suo idolo di quando era bambino: “A Marc piaceva Valentino ed è stato sveglio nell’assimilare qualcosa da tutti. Anche Rossi ha cambiato il motociclismo in pista e fuori. Però arriva sempre qualcuno di più giovane che inventa un modo nuovo di correre. Quando arrivano questi fuoriclasse è difficile capire quanto forte vada la moto perché corrono sopra ai problemi”. Marquez ha saputo fare i conti con la pressione e dal punto di vista del pilota Lucchinelli ha spiegato: “Uno come Rossi ti pesa ai box e nel paddock, ma lui non ha avuto paura e non l’ha avuta nemmeno di Lorenzo. Jorge in fondo è l’unico che può vantarsi di aver vinto un Mondiale quando c’era Marc. Lui non regala niente a nessuno, infatti, ha fatto diventare famosa gente che lo ha battuto all’ultima curva perché lui ci ha provato sino alla fine anche quando non serviva”. Vedi il Gran Premio di Silverstone e quello d’Austria, per esempio
 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Categoria: /
Content