+39 3484110558  
info@burgman.it

Scritto da Super User
Visite: 76
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Motor Bike Expo confermato: sarà dal 18 al 20 giugno. In sicurezza

È ufficiale: il Motor Bike Expo si farà e sarà da venerdì 18 a domenica 20 giugno. Sarà il primo salone internazionale a riaprire in Italia, appena tre giorni dopo la data del 15 giugno scelta dal Governo per dare il via libera alle fiere con il decreto legge sulle riaperture.

Si riparte!
È prevedibile un grosso successo di appassionati per la 13ª edizione del Salone, che come di consueto si terrà a Veronafiere. Si tratta del primo appuntamento del genere dopo oltre un anno di stop e saranno presenti le maggiori Case motociclistiche, I produttori di accessori, ricambistica e abbigliamento; ci saranno anche i tour operator specializzati nei viaggi in moto, tema di particolare interesse quest’anno, dopo lunghi mesi di zone rosse e circolazione regolamentata. E poi la Federazione Motociclistica Italiana, che per l’appuntamento di Verona ha organizzato diverse iniziative.
Il salone sarà ancora più motociclistico del solito, proprio grazie al forzato spostamento a giugno che garantisce temperature più favorevoli e di conseguenza la possibilità di svolgere un maggiore numero di attività all’aperto, dai demo ride che consentiranno di provare su strada le ultime novità, alle scuole di Guida Sicura; ci sarà all’interno della Fiera un nuovo parcheggio dedicato alle due ruote e dotato di tutti i servizi, dunque per la prima volta sarà possibile entrare in Fiera con la propria moto. La stagione calda invoglia ad usarla…
Avviene tutto con la benedizione di Luca Zaia, presidente della Regione Veneto: "La moto è uno dei mezzi più utilizzati per scoprire le bellezze di un territorio – ha detto – ; oltre ad essere una soluzione di mobilità urbana, oggi in moltissimi la scelgono per viaggiare. Un mezzo riscoperto nel post lockdown e un mercato che nel corso del 2020 ha affrontato la crisi a testa alta e senza alcun sostegno.
Non si tratta di una moda quindi, ma di una passione che spesso nasce da lontano. Penso a tante storie imprenditoriali di successo, alcune presenti anche nella nostra regione, simbolo di un mondo che continua a progettare, sviluppare e produrre in proprio i motori che equipaggiano le moto di serie, fino a diventare Gruppi industriali tra i più importanti al mondo nel campo delle due ruote. E proprio in Veneto, oggi, il settore del motociclo fa da apripista al mondo fieristico, confermando uno dei più importanti saloni internazionali dedicati alle moto e ai bikers. Si riparte quindi dal Veneto, patria di campioni del motociclismo come il trevigiano Omobono Tenni, mai dimenticato anche se espressione sportiva del secolo scorso"
.
C’è una nota importante anche per quanto riguarda la sicurezza, illustrata da Maurizio Danese, Presidente della struttura: "Veronafiere si è dotata di uno specifico protocollo safebusiness, validato dalle autorità sanitarie. La capienza del quartiere espositivo garantisce il distanziamento sociale, la bigliettazione è soltanto elettronica e abbiamo un sistema di sorveglianza con un algoritmo anti-assembramenti. Senza contare la continua sanificazione degli ambienti e degli impianti di climatizzazione nei padiglioni".
Insomma, divertimento sì, rischio no. Dopo tanti giorni di clausura, vale proprio la pena prendersi un po’ di libertà e fare una scappata al Motor Bike Expo.

via insella.it

Categoria: