+39 3484110558  
info@burgman.it

Scritto da Super User
Visite: 40
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Mascherina "da moto": ecco l'idea di Yamaha
Inventori e maestri dell’are della piegatura della carta, i giapponesi, inutile ricordarlo, sono anche tra i migliori e più importanti progettisti e costruttori di moto. Unire le due cose? Forse si può, anche se in questo caso non si parla di “modellini” origami da mettere sulla scrivania…
 
La mascherina R1
Abili nella progettazione e nella costruzione di moto tanto quanto nell’arte dell’origami, i giapponesi - va detto - sono spesso e volentieri forieri di idee bizzarre. Dotati di una formidabile disciplina nell’apprendimento e, allo stesso tempo, di una straordinaria fantasia, danno il meglio di loro in campi spesso e volentieri assai diversi e disparati, da quelli più “tecnici” a quelli più “artistici”. Ma che c’entrano gli origami con le due ruote? E soprattutto, di quali idee bizzarre stiamo parlando? Le moto in carta da scrivania, questa volta, non c’entrano niente, anche se il concetto di piegare un sottile strato di cellulosa (in questo caso parliamo però di feltro) come a ricreare l’aspetto o comunque le forme di una moto rimane centrale. Se vi viene in mente uno “strano” accessorio divenuto - un po’ tristemente - tanto di moda in questi ultimi 12 mesi, avete trovato la risposta… Ebbene sì, qualcuno - e quel qualcuno è niente meno che Yamaha - s’è pure inventato la mascherina origami in feltro a forma di moto e, più precisamente, di Yamaha R1. Serve a qualcosa? Decisamente no: non è a norma, il feltro non protegge sufficientemente e, sopratutto, la forma “aerodinamica” della mascherina, pur ricalcando quella della purosangue made in Iwata, certo non s’adatta alla forma del viso. Allora, perché? Forse semplicemente per il gusto di proporre, ancora, un'idea basata su due dei pilastri della cultura nipponica: le moto e gli origami…
Per gli appassionati della materia, c’è pure il video tutorial per realizzarla: eccolo qui sotto, buona visione!
Categoria: